Associazione Incontro

La struttura

La Storia dell'associazione

Galleria foto

Le Attività

Sociodramma

News

Pubblicazioni e Articoli

Contatti

E-mail


 

 

 

 

Formazione in sociopsicodramma


ASSOCIAZIONE INCONTRO

Centro di Sociopsicodramma Zerka T. Moreno

FORMAZIONE IN SOCIOPSICODRAMMA

OBIETTIVI GENERALI

Sviluppo e training del ruolo di psicodrammatista, come strumento di lavoro nel coordinamento di gruppi, orientamento o promozione sociale, lavorativa o educativa e training dei ruoli.
I diversi orientamenti dipenderanno dalla formazione precedente e dalle finalità applicative di ognuno dei partecipanti.

PERCORSO FORMATIVO

1. 

EGO AUSILIARE 
durata della formazione ORE 330

2. 

DIRETTORE ASSISTENTE DI PSICODRAMMA /
DIRETTORE DI SOCIODRAMMA - ROLE PLAYING 

durata della formazione ORE 610

3. 

DIRETTORE DI PSICODRAMMA/ SOCIODRAMMA 
durata della formazione ORE 940



METODOLOGIA DI LAVORO

E’ basata sulla teoria dei ruoli di Jacob L. Moreno.
Saranno sviluppate le tre fasi necessarie per la formazione di un ruolo.
Il processo sarà composto da:
informazioni teorico – pratiche
esperienza diretta psicodrammatica.


L’attività è articolata in 5 FASI, suddivise in MODULI; all’interno di ciascun modulo sono trattati i TEMI specifici della formazione.
Ogni TEMA sarà gestito da uno psicodrammatista italiano e/o straniero proveniente dalle varie SCUOLE.


STRUTTURA E TIPOLOGIA DEL PROGRAMMA (si riportano i dati trasmessi alla FEPTO)


***********************

FEPTO QUESTIONNAIRE 

Name of the organisation: 
Associazione Incontro 
(Centro de Psicodrama y Sociodrama Zerka T. Moreno

Via Corsica,63. 57127 Livorno- Italia
Abbreviation: ASSOCIAZIONE INCONTRO

TRAINING STANDARDS
Please look for complete formulation and definitions at the following pages 

A. Quantitative FEPTO Minim. Your Organ. Comments
Contact training hours: . . .
Theory & Techniques 120 130 a theoretic discussion is foreseen with the participation of other psychodramatists of different currents
Self experience 200 200 Continuous during the whole path
Training in conductingInside an adv. training gr.  200 200 An intensive training is foreseen with expert psychodramatists
Supervision of practice 80 80 For those trainees who in their work use PD (for ex., in therapeutic communities, and in mutual self help groups and in the community/social work)
To be decided freely by the Institute or trainee 120 130 .
TOTAL contact hours 720 740 .
Own supervised PD practice hours 160 200 .
GRAND TOTAL

Duration
880

4years
940 .

These figures are the present training hours ………………

These figures are the training hours 2007-2008 ……YES………

General comments Possibility or difficulties to reach these minimal standards for all your trainees graduating after April 2008. 

Name of the responsible: CHIARA DE MARINO

FEPTO
MINIMAL TRAINING STANDARDS & DEFINITIONS


1. MINIMAL QUANTITATIVE REQUIREMENTS

1.1.To become a psychodramatist (psychodrama psychotherapist or a psychodrama leader)
The minimum contact training hours is 720 
The minimum number of psychodrama practice hours is 160. 
Together 880 hours.
The minimum duration of the psychodrama training is 4 years.
There is a distinction between the training and subsequently title of :

psychodramatist for psychotherapy ; psychodrama psycotherapist.
and 
• psychodramatist in other fields ; psychodrama leader 


Definitions:

• The Psychodramatist is a person, who is recognized as competent to take the responsibility for organising and directing a PD group and individual PD sessions, within his/her area of competence.
Hours. There is a difference between training and "training hours", between to learn theory and techniques and "theory and techniques hours" , between practising psychodrama and "practice hours" and so on.
.• Contact training hours are the hours of training in professional contact with a recognised trainer or assistant trainer. It can be hours used for PD self experience, or for theory and techniques, or for training in conducting inside the training institute (under live supervision) or for supervision.
Practice hours: hours of practising as director or co-director in own practice under (some type of) supervision. Time is time of session + time of processing with a co-director before and/or after the session.
One hour is minimal 45 minutes pure PD work from actual start till the end. 

1.2. Content. In the 720 contact training hours, there will be a minimum : 
• 200 hours of PD self experience (ongoing group), 
• 120 h. for theory and techniques, 
• 200 hours of training for conducting inside the advanced training group ; 
• and 80 hours of supervision. In these 80 hours of supervision there will be a minimum of 40 hours supervision of the individual psychodrama trainee or of a trainee team conducting a group.
• The remaining 120 hours can be decided freely by the training organisation or by the trainee, as supplements of these 4 subsections 

Hours of PD self-experience. Time active in a basic or therapeutic PD group or in an individual experiential PD setting; it is centred on experiencing the role of group member, of protagonist and of auxiliary (ego), while working on own psychic and relational problems.

Hours of theory and techniques. Hours of activity with a trainer and centred on theory or techniques; it is usually given as seminar or workshop.

Hours of training in conducting inside the advanced training group. In this group the accent is more on practising than on experiencing. Practising by being director, co-director and auxiliary and processing this practice. 

Hours of supervision are contact hours with a supervisor in a training process focused on the psychodramatic relationship between the client (individual and/or group) and the trainee practising as director or co-director outside his training institute.

***************************

METODOLOGIA

Ogni FASE è composta da due MODULI, ciascuno dei quali si articola secondo tre TEMI.

FASE 1: RICERCA INDIFFERENZIATA DEL RUOLO

MODULO A.
OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LA CREAZIONE DI UNA MATRICE DI GRUPPO. 
LA MAGGIOR PARTE DEL LAVORO SARA’ RELATIVO AGLI ASPETTI SOCIODRAMMATICI

TEMA 1) 

TEORIA: 

Inquadramento storico dello psicodramma e del suo creatore, J. Moreno ; 

origine dello psicodramma nell’ambito della psichiatria, del teatro, della medicina e della filosofia;

creazione dello psicodramma, la psicoterapia di gruppo e la sociometria.


TEMA 2)
 

TEORIA: 

Cosmovisione moreniana;

concetto di matrice e sua relazione con la struttura del gruppo.


TEMA 3)

TEORIA:

Spontaneita’ e creativita’;

concetto di nascita;

matrice di gruppo.

WORKSHOP

PRATICA: SESSIONI DI GRUPPO ESPERIENZIALI DEL METODO PSICODRAMMATICO
(INDIVIDUALE/GRUPPALE)


MODULO B.

OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LA RELAZIONE CORPO/SPAZIO/TEMPO E LA DELIMITAZIONE DELLE PROPRIE POSSIBILITA’.

TEMA I)

TEORIA 

Modello evolutivo;

sviluppo individuale all’interno di successive matrici (di identità, familiare, sociale e cosmica).


TEMA 2)

TEORIA:

Matrice genetica;

matrice di identità;

strutturazione dell’io a partire dai ruoli psicosomatici;

le cinque fasi dello sviluppo del ruolo e la relazione con il lavoro psicodrammatico.


TEMA 3)

TEORIA: 

Matrice familiare e sociale;

ruoli originali e derivati ;

relazione con il processo del gruppo e sua evoluzione.

WORKSHOP

RIELABORAZIONE TEORICA DEL LAVORO SVOLTO NEGLI INCONTRI PRECEDENTI
PRATICA: SESSIONI DI GRUPPO DOVE SARANNO APPROFONDITE LE TEMATICHE PRECEDENTEMENTE SVOLTE, TENDENDO ALL’INDIVIDUAZIONE DI PROTAGONISTI E FOCALIZZANDO L’ATTIVITA’ SOCIODRAMMATICA .

FASE 2: DELIMITAZIONE DEL RUOLO

MODULO A.
L’OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LO SVILUPPO DEI RUOLI.

TEMA 1)

TEORIA:

Ruoli;

atomo sociale e familiare;

atomo sociale: percezione;

utilizzazione della diagnosi individuale e della strutturazione di gruppi.


TEMA 2/3) - WORKSHOP

TEORIA:

Atomo culturale e sua relazione con la matrice di gruppo;

campo operativo dello psicodramma;

la sessione di psicodramma e i suoi processi.

RIELABORAZIONE TEORICA DEL LAVORO SVOLTO NEGLI INCONTRI PRECEDENTI 
PRATICA: I lavori sociopsicodrammatici saranno focalizzati sul processo del gruppo, permettendone la lettura dell’evoluzione dei ruoli, dell’atomo culturale e sociale.


MODULO B.
L’OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LA CONOSCENZA DELL’EVOLUZIONE DEL PROCESSO INDIVIDUALE IN RELAZIONE A QUELLO DI GRUPPO.

TEMA 1)

TEORIA:

Catarsi di integrazione;

Nucleo centrale dello psicodramma.


TEMA 2/3)

TEORIA:

Concetto di tele;

Integrazione e riparazione come processo terapeutico individuale, gruppale e sociale. 

WORKSHOP

RIELABORAZIONE TEORICA DEL LAVORO SVOLTO NEGLI INCONTRI PRECEDENTI
PRATICA: Lavori psicodrammatici individuati attraverso la tecnica sociometrica.

FASE 3: ACQUISIZIONE DEL RUOLO

MODULO A.
L’OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LA CREAZIONE DEL RUOLO ASSISTENTE DI DIRETTORE.

TEMA 1)

TEORIA: 

Sociodramma;

psicodramma e role-playing;

contratto;

applicazioni e controindicazioni.


TEMA 2)

TEORIA: 

Processo del riscaldamento specifico e non specifico, gruppale ed individuale.


TEMA 3) - WORKSHOP

TEORIA:

Drammatizzazione: zona e fuoco, ruoli conflittuali, spazio e tempo, “come se”, condivisione (“sharing”).

PRATICA: Rielaborazione dei concetti ed esercitazione del ruolo di Direttore di Sociodramma.

MODULO B.
L’OBIETTIVO DI QUESTO MODULO E’ LA CREAZIONE DEL RUOLO ASSISTENTE DI DIRETTORE.

TEMA 1)

TEORIA: 

Strumenti per la Direzione: Scenario, Ego ausiliario, Protagonista; 

Gruppo, definizione, funzione e differenze.


TEMA 2)

TEORIA:

Contesto psicodrammatico di gruppo e sociale; livelli.


TEMA 3)

TEORIA:

tecniche: doppio, specchio, concretizzazione, inversione di ruoli, intervista, soliloquio;

indicazioni e controindicazioni;

relazione tra la tecnica e il processo evolutivo.

WORKSHOP

RIELABORAZIONE TEORICA DEL LAVORO SVOLTO NEGLI INCONTRI PRECEDENTI
PRATICA: di Direzione e Co-direzione.


FASE 4 : SVILUPPO CREATIVO DEL RUOLO 

MODULO A.

TEMA 1)

Utilizzo di altre risorse nello Psicodramma: tecniche corporee, laboratori espressivi e di creatività.


TEMA 2)

La supervisione nello Psicodramma. L’importanza dell’analisi scenica da parte del Direttore. Gruppi autogestiti di supervisione


TEMA 3)

Drammatizzazione onirica

MODULO B

TEMA 1)

Teoria: Il test sociometrico: fondamenti teorici derivanti dalla sociometria e della teoria del ruolo;


TEMA 2)

Il test sociometrico: Tecniche applicative e interpretative. Ambiti di utilizzo


TEMA 3)

Applicazioni settoriali dello Psicodramma (nella famiglia, nelle istituzioni, nel trattamento psichiatrico)

Esperienza Pratica
Direzione e Co-direzione di gruppo con focalizzazione sul processo attivato e il relativo inquadramento teorico.


FASE 5 : ALLA RICERCA DI UNO STILE PERSONALE

FUNZIONERÀ COME UN GRUPPO AUTOGESTITO, CON COORDINATORI SCELTI A ROTAZIONE DAI MEMBRI E UNA LAURSUPERVISIONE ESTERNA DA PARTE DI UN DOCENTE DELLA SCUOLA

ORGANIZZAZIONE DEI CORSI

· Un seminario mensile di pratica, da 8 ore
· Un seminario bimestrale di teoria, da 4 ore
· Due seminari di pratica con docenti esterni, da 16 ore ciascuno
· Attività di formazione teorica via web
· Tutte le altre attività teorico-pratiche compatibili ed incluse nei corsi.


CRITERI DI VALUTAZIONE

· Frequenza ai corsi, sia teorici che pratici
· Realizzazione di un elaborato finale (tesina), ad integrazione di quanto svolto nel corso del programma.


REQUISITI PER L’AMMISSIONE

· Laurea (anche triennale) in Psicologia, Medicina, settore Umanistico e/o Sociale.
· Altri titoli accademici possono eventualmente essere presi in considerazione in sede di valutazione generale dei requisiti di ammissione e di colloquio.


Clicca qui per scaricare il file



 


 
ASSOCIAZIONE INCONTRO - Centro di Sociopsicodramma Zerka T.Moreno
Membro FEPTO (Federation of European Psychodrama Training Organisations)
Sede: Via Corsica, 63 – 57127 Livorno Tel. +39 0586 516941 fax +39 0586 260381
cell. +39 339 6497050 e-mail ass-incontro@tiscali.it